ita | eng

Ultime News

10/12/2017
Avviso di Claudio  Gambardella
Docente Gambardella Claudio
Oggetto INTERNATIONAL CONFERENCE -'IMPROVING SUSTAINABILITY CONCEPT IN DEVELOPING COUNTRIES', CAIRO, 12/14 DECEMBER
Testo Given the importance and the impact of the Earth’s Ecological Systems and refraining from causing any alterations that might be caused by humans, Incorporating Sustainability in all levels of our daily life has become a challenge as well as a necessity. Nonetheless, we cannot neglect the responsibility of acting with the best of our knowledge to ensure that our actions do not hinder the Opportunities and Lives of Future Generations through implementing ecological and Sustainable Design and Development.

This Conference aims to enhance and carefully maneuver through the many roles of Sustainable Architecture in improving the quality of life and The Built Environment in Developing Countries. It seeks to, initially, reduce the negative impact of buildings and, secondly, to conserve energy and enhance the ecology. Both can be achieved through the use of Sustainable Building Materials, Saving Energy, and using Renewable Energy, and many more Implementations.

Another approach to Sustainable Development is through the use of energy performance simulations within the design process or afterwards to evaluate the performance of a building to a city. This topic is quite vast and thus will be discussed thoroughly during the conference after which new and innovative approaches are to be found in order to evolve our Built Environment and Develop Communities in a sustainable manner.
Allegati:
Sito web https://www.ierek.com/events/improving-sustainability-concept-developing-countries-2
[ stampa ]
07/12/2017
Avviso di Claudio  Gambardella
Docente Gambardella Claudio
Oggetto TRILOGIA DELLA CERAMICA 3 | HANDMADE IN ITALY_MOSTRA 'POMPEI: NEW MERCHANDISING BY MARCELLO PANZA' E CONVEGNO _ MUSEO TEMPORANEO D'IMPRESA_EX OPIFICIO DELLA MINIERA CARBONICA, POMPEI,_08.12.17 / 07.01.18
Testo Venerdì 8 dicembre, alle ore 13:00, presso il “Museo Temporaneo d’Impresa” in piazza Bartolo Longo a Pompei, verrà inaugurata la mostra “Pompei: new merchandising by Marcello Panza” curata da Mariacarla Panariello e Giuseppe Scagliarini e con la responsabilità scientifica di Claudio Gambardella. La mostra - dedicata a Marcello Panza, uno dei designer campani più affermati in Italia e all’estero e fondatore di Studio Minimo - rientra nella TRILOGIA DELLA CERAMICA 3, ideata e realizzata da I LOVE POMPEI in collaborazione con il Polo Museale della Campania, diretto da Anna Imponente, e ora anche con l’Amm.ne Comunale della città di Pompei, guidata da Pietro Amitrano.

Con questo sesto appuntamento, si conclude dopo un anno la TRILOGIA DELLA CERAMICA incentrata sull’handmade in Italy, il nuovo tema che Claudio Gambardella vede come sviluppo strategico di un dialogo a lungo sperimentato in Italia tra cultura del progetto e cultura del saper fare. Dopo le mostre napoletane UGO MARANO, handmaker felice, Riccardo Dalisi a Pompei e Ugo La Pietra: 100 ceramiche italiane, quest’ultima ancora in corso al Museo Duca di Martina, e quelle a Pompei, Ceramic Design_handmakers for Pompei, Pompei: new merchandising, si conclude questo breve ma intenso itinerario sulla felice interazione tra design e artigianato. Saranno esposte ceramiche inedite progettate per l’occasione da Panza e realizzate dall’azienda Arcea di Cava de’ Tirreni, continuando così l’esperienza progettuale di nuovi oggetti di merchandising per il brand Pompei, felicemente avviata nella precedente edizione della “trilogia” da giovanissimi designer.

La mostra sarà preceduta da un convegno, venerdì 8 Dicembre alle ore 10.00, che si aprirà con i saluti di Pietro Amitrano, Sindaco di Pompei, Luisa Ambrosio, direttore del Museo Duca di Martina di Napoli, Pietro Caggiano, monsignore del Pontificio Santuario di Pompei, Antonio Bruno, architetto funzionario del Provveditorato alle OO.PP. Campania e Molise e Sergio Amitrano, presidente della Fondazione Bartolo Longo. Nella seconda sessione, oltre a Marcello Panza, interverranno sul tema del merchandising per Pompei Niccolò Casiddu, professore ordinario di disegno industriale e vice direttore del Dipartimento di Architettura e Design dell’Università degli Studi di Genova, Fabiana Forte, professore associato di Estimo presso il Dipartimento di Architettura e Disegno Industriale dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, Luisa Chimenz, professore a contratto di storia del design presso il Dipartimento DAD/Unige, Davide de Blasio, imprenditore, fondatore di Made in Cloister e componente della Commissione Tematica ADI sull’HANDMADE IN ITALY, Mariacarla Panariello, architetto e vicepresidente di I LOVE POMPEI, Giuseppe Scagliarini, socio di I LOVE POMPEI, e Cristiana Gianani, direttore commerciale di ARCEA. Modererà Claudio Gambardella, professore associato di disegno industriale del Dipartimento DADI/Unicampania Vanvitelli, presidente di I LOVE POMPEI e coordinatore della Commissione Tematica ADI Handmade in Italy. L’intera manifestazione si terrà nelle sale del Museo Temporaneo d’Impresa che per la prima volta, da quando sono iniziati i lavori di ristrutturazione dell’ex opificio della miniera carbonica, in via di ultimazione, apre finalmente le porte ad una iniziativa dedicata al design.
Si ringrazia per il patrocinio non oneroso Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, Regione Campania, Madre Fondazione Donnaregina per le Arti Contemporanee, Comune di Napoli, Dipartimento di Architettura e Disegno Industriale di Unicampania “Vanvitelli”, ISIA di Faenza, ADI – Associazione per il Disegno Industriale, IEREK - International Experts for Research Enrichment and Knowledge Exchange, Made in Cloister e Triennale Design Museum.
Si ringrazia per la collaborazione Arcea, Casalese style, Ermes Multimedia, Fondazione Bartolo Longo, Givova, Interni Italiani.
Allegati:
[ stampa ]
02/12/2017
Avviso di Corrado  Di Domenico
Docente Di Domenico Corrado
Oggetto Presentazione Libro 'Mondo' di Corrado Di Domenico per LetteraVentidue, con Cherubino Gambardella, Luca Molinari e Carmine Piscopo.
Testo La presentazione del libro “Mondo, architettura a forma di” (uscito per LetteraVentidue a Luglio 2017), coglie l’occasione per discutere con l’autore dei temi, delle forme (e degli spazi antichi o futuri), che il lavoro di Corrado Di Domenico indaga come fossero tutti disposti sul piano di un solo presente d’invenzione.
Il libro nasce da uno sguardo preistorico nascosto nella concezione umana dello spazio, che forse innerva tutt’oggi la nostra percezione del mondo e il modo di fare arte. Questo sguardo antichissimo custodisce ancora i significati dell’Architettura.
“Molto spesso l’architettura è stata rappresentazione del cosmo, nel suo rapportarsi direttamente alla scala dell’universo con le sue leggi conosciute che hanno conferito geometrie e configurazioni alla forma dello spazio, nel contenere il cielo stellato al di sotto di un soffitto o al di dentro di una sfera.
Dal tempio egizio alla cappella medievale, dal giardino che simbolicamente rimandava all’Eden, ad una complessa pavimentazione in pietra che disegna un labirinto, occupandosi di spazio, l’architettura, non poteva che essere l’arte ideale per costruire mondi”.

Il lavoro lega questo sguardo originario e primordiale ad una sequenza di progetti che funzionano da inneschi per modelli spaziali antichissimi ma anche contemporanei e senza tempo.
Presentano, con l’autore, Corrado Di Domenico (Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”), tre docenti di progettazione architettonica: Cherubino Gambardella (Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”), Luca Molinari (Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”), Carmine Piscopo (Università degli Studi “Federico II”). L’evento è organizzato In collaborazione con l''Assessorato alla Cultura e Turismo del Comune di Napoli.
Allegati:
Sito web http://www.comune.napoli.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/34209
[ stampa ]